Come influenzare positivamente l’umore delle persone

Perché ad alcune persone piacciamo immediatamente, mentre su altre non facciamo proprio colpo? È qualcosa di completamente casuale, e dobbiamo esclusivamente dipendere da colpi di fortuna, oppure possiamo fare qualcosa per risultare più gradevoli ed apprezzabili?

Fortunatamente la nostra piacevolezza agli occhi degli altri è come qualsiasi altra emozione – può essere sollecitata, evocata e perfino costruita dal nulla. Così come controlliamo, ad esempio, il volume della voce, possiamo controllare quanto piacevoli risultiamo.

Tutti leggiamo segnali e indizi specifici, a volte anche poco evidenti, che influenzano massicciamente il modo in cui vediamo gli altri. La maggior parte di questi segnali sono minuscoli, inconsci, e nascosti nelle minuzie – ma è questo ciò che importa.

Ricordate Pavlov? Forse la sua storia vale la pena di essere ricordata.

Pavlov è il padre del condizionamento classico così come lo conosciamo, e ha dato prova di questo meccanismo attraverso un esperimento molto semplice col suo cane. Ogni volta che dava da mangiare al cane, suonava contemporaneamente un campanello. Nel tempo, il cane associò il cibo al campanello. Alla fine dell’esperimento, per Pavlov era sufficiente suonare il campanello, e il cane cominciava a salivare grazie all’associazione col cibo.

Il cane non aveva idea del perché gli venisse improvvisamente fame al suono del campanello.

In modo analogo, puoi influenzare il tuo grado di piacevolezza. Le persone potrebbero non essere in grado di spiegarlo a parole, ma dentro di loro sentiranno che si possono fidare di te e che gli piaci.

La tua abilità di piacere alle persone può aprire molte porte. Può avere un impatto tremendamente positivo in tutti gli aspetti della tua vita. Relazioni interpersonali positive sono la colonna portante di una vita felice e appagante.

Uno studio del 1994 di Eich, Macauley e Ryan scoprì che i ricordi non esistono nel vuoto. I ricordi sono profondamente collegati al contesto, all’ambiente, agli avvenimenti, e agli umori presenti al tempo in cui il ricordo si è formato.

In altre parole, se sei in grado di evocare qualsiasi cosa fosse presente al tempo in cui si è formato un ricordo positivo, sarai in grado di utilizzare il sentimento di quel ricordo per influenzare e migliorare l’umore di qualcuno.

donna davanti al mareL’umore delle persone e la memoria sono strettamente collegati. Se hai un’idea chiara del fatto che qualcuno ha bisogno di dare una scossa all’umore, puoi parlare di cose, persone ed eventi che erano presenti quando aveva un umore splendido. Puoi parlare con la persona in modo tale da evocare certi ricordi positivi. Quando hai successo nel dare un colpetto alla sua memoria sulla base del suo umore, non può che sentirsi positivamente influenzata da te. Assocerà l’esserti accanto con quegli stati d’animo positivi che ha vissuto in passato, e comincerà ad associarti ai sentimenti positivi.

La tua capacità di associare la tua presenza al ricordo di uno stato d’animo fantastico apre l’opportunità di un’intimità interpersonale. Questa è l’intimità emotiva che dà alle persone l’impressione che tu “li capisci”. Percepiranno ogni sorta di impressione positiva dall’esperienza dello stare in tua compagnia. Tuttavia per far funzionare questa dinamica a tuo favore, devi prima determinare accuratamente lo stato d’animo delle persone.

Il modo più semplice di scoprire lo stato d’animo di qualcuno è semplicemente fare a quella persona una domanda neutrale. Questa domanda non ha davvero una risposta giusta o una sbagliata. Tuttavia va fatta per valutare se la persona risponderà in modo non neutrale. Quello che stai cercando è una risposta che sia positiva o negativa. Se ricevi una risposta troppo vaga, potresti dover parafrasare la domanda così da poter ottenere una risposta più precisa.

La domanda più facile da porre è semplicemente “Come va oggi?” oppure “Come sta andando la tua settimana?” In genere sarà facile capire come si sentono le persone sulla base del loro linguaggio del corpo e del tono di voce col quale rispondono a queste domande.

Una volta che hai lanciato una domanda neutrale e che hai ricevuto risposta positiva o negativa, puoi innescare una reazione positiva migliorando il loro umore. Come suggerisce la ricerca di Eich, Macauley e Ryan, puoi accennare ad elementi che erano presenti in uno dei loro ricordi positivi.

Per esempio, se sai che qualcuno se l’è spassata l’ultima volta che è andato a sciare, accenna ad una bella storia che ti ha già raccontato. Prova a fargliela raccontare di nuovo. Se percepisci che per questa persona è stata un’esperienza appagante e positiva chiedile qualcos’altro a riguardo, se consiglierebbe o meno quel particolare luogo, etc.

Evocando gli elementi del ricordo che erano collegati all’umore felice di cui probabilmente godeva, migliorerai davvero il suo umore attuale. Facendo questo, alla fine assocerai il suo umore positivo alle sue interazioni con te.

Questo è cruciale per piacere perché in questo modo le persone finiranno per identificare l’esserti accanto con una gamma di emozioni positive.

Ecco un altro esempio. Scopri dalla tua domanda neutrale che qualcuno è in un brutto stato d’animo. Sai da conversazioni precedenti che questa persona ama andare in bici e che la bici è di gran lunga il suo hobby preferito. Che elementi dell’andare in bicicletta potresti tirare fuori per migliorare il suo stato d’animo attuale?

Qualsiasi cosa dalla seguente lista: la sua più grande avventura in bicicletta, il viaggio più lungo, l’ultimo acquisto di attrezzatura, etc.

Semplicemente evocando ricordi felici di passati stati d’animo positivi e facendo sì che la persona con cui stai parlando identifichi quei ricordi positivi e felici con la tua conversazione, spiani la strada perché ti identifichi con elementi positivi della sua vita.

Tutto questo avviene inconsciamente.

Se continui a soffermarti sugli stessi elementi e argomenti volta dopo volta, diventerà evidente per la persona con cui stai parlando che stai cercando in qualche modo di manipolare la conversazione. I tuoi sforzi di creare un’associazione positiva di umore diventeranno facilmente intuibili. Invece di affezionarsi a te, le persone si chiuderanno. Peggio ancora, potrebbero diventare ulteriormente sospettose o scettiche nei tuoi confronti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *