Per guarire dall’ansia accettala e smetti di averne paura

Potrebbero interessarti anche...

21 Risposte

  1. Gavino ha detto:

    Ottimo articolo ….io dopo esser stato abituato con i farmaci. (Che non aiutano del tutto ) mi sono messo a nudo.mi trovo in questa situazione di accettare l’ansia.

    • ernesta-zanotti ha detto:

      ottimo.vedrà che andrà meglio

      • Gavino Palomba ha detto:

        Quando esco in giro per la città in mezzo alla confusione sale l’ansia e ancora non riesco ad accettarla del tutto .Sembra che mi possa succedere qualcosa di brutto.Sè è questa la strada andiamo avanti. Un Saluto

  2. Ale ha detto:

    Anche io però non è semplice

  3. Gavino ha detto:

    Comunque quello che mi preoccupa è quando sto in mezzo a tantissima gente. .il senso di confusione mi fa salire l’ansia. ..e devo abituare a stare nel frastuono. .

    • Gavino ha detto:

      Ti ringrazio tantissimo per il tuo consiglio. ..ma a volte le sensazioni fisiche sono fastidiose …tipo la nausea ….come mi devo comportare dottoressa. …un saluto

      • ernesta-zanotti ha detto:

        purtroppo immagino sia difficile ma il consiglio non cambia ..ecco perchè a volte è utile una terapia..perchè un terapeuta ti può sostenere passo per passo insegnandoti alcune tecniche…se vuoi sempre sul mio sito trovi il corso di training autogeno (una tecnica base per calmare i sintomi ansiosi e depressivi in generale)..potrebbe essere un inizio! in particolare la fase del respiro.
        un saluto

    • Gavino ha detto:

      Devo dire dottoressa che ieri è stata una dura esposizione. Nella città in cui vivo c’era una marea di gente…Sono stato nelle sensazioni …ma capisco che ci vuole allenamento. …un saluto .Ho seguito i suoi consigli e non sono scappato…

  4. Micaela ha detto:

    Ho letto questo articolo e finalmente ho capito un po’ più di cose. Esempi chiarissimi. Grazie.
    Qual’e’ il suo sito?
    Ha pagina FB?
    Peccato riceva solo a Brescia.

  5. VALENTINA ha detto:

    Buongiorno Dottoressa, trovo che i suoi articoli e consigli siano validissimi. Soffro di attacchi di ansia anche quando non c’è una reale minaccia da quando ho avuto un paio di attacchi di panico durante l estate. Purtroppo abito a Siena altrimenti mi sarei rivolta di persona a Lei!Sto facendo psicoterapia e mi è stata proposta l EMDR…sa dirmi se è efficace? Ho paura di non riuscire a stare meglio. La ringrazio Valentina

  6. Elisa ha detto:

    Buongiorno. Io ci sto mettendo tutta la mia buona volontà ma quando la sensazione di svenimento arriva mentre sono al lavoro e servo i clienti(sono farmacista) o quando Guido la macchina fuori dalla cittá,non è semplice gestirla. Penso sempre di essere sulla orlo di cadere in terra davanti a tante persone … O di incidentarmi in macchina.che consiglio mi può dare

    • ernesta-zanotti ha detto:

      gentile lettrice le consiglio una terapia cognitivo comportamentale…deve superare questa paura affrontandola…pensando a una domanda: con tutte le volte che ha temuto di crollare è mai successo? forse quello che ha provato è il massimo che può provare…altrimenti sarebbe gia crollata

      • Elisa ha detto:

        Grazie Dott.ssa. complimenti anche per il suo articolo. Prezioso e rassicurante per chi sta attraversando un periodo difficile come questo.

    • Gavino ha detto:

      Salve Elisa come ti capisco. Sono più o meno nella tua situazione. Anche se alla fine non succede niente i sintomi ti devastano. Ma bisogna familiarizzare con i sintomi e convicersene. Un abbraccio

  7. Selena ha detto:

    Salve Dott.ssa, complimenti davvero per l’articolo, l’ho trovato molto utile.
    Sto mettendo in pratica questi suggerimenti da un po’ e devo dire che sono riuscita ad attenuare parecchio tutta la sintomatologia “fisica” ed a ridurre soprattutto la durata delle crisi vedendole con altri occhi.

    Anch’io comunque sono sempre stata spaventata dal fatto di poter svenire o stare male in mezzo alla gente. E dal fatto che i sintomi possano causare malattie a livello fisico, cuore, circolazione o la morte addirittura, specialmente se mi trovo in luoghi per me “scomodi” dove penso che qualsiasi soccorse farebbe fatica a raggiungermi. Per me la montagna è un incubo! Gallerie..viadotti..

    Effettivamente però è proprio vero che ad oggi non sono mai svenuta, ne tanto meno morta. E’ difficile farsene convinti quando ci si sente molto vulnerabili come in quegli istanti ma è davvero così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *