Attacchi di panico e sintomi quali palpitazioni e aritmia

Potrebbero interessarti anche...

8 Risposte

  1. Giuffrida francesco ha detto:

    Sono francesco 52 anni soffro maledettamente di panico e ansia o fatto vari controlli cardiaci e tutto a posto ma purtroppo ci soffro maledettamente leggendo le tue parole un po’ mi sto convincendo che non è niente grazie spero che mi migliori tutto perché è inposibile vivere con queste paure un abbraccio❤️ ciao.

    • ernesta-zanotti ha detto:

      gentile francesco c’è sempre una soluzione …chieda supporto ad un terapeuta cognitivo comportamentale ..lo aiuterà a salutare l’ansia e mettere un po di pace nella sua vita…non è cosi tremendo come pensate!!

  2. Simona ha detto:

    Io soffro di extrasistole le singole non mi fanno paura quelle una dietro l’altra si e come se ne avessi 5 o 6 insieme irregolari e da lì non vivo più ho sempre paura del cuore piango sempre non esco più sto perdendo chi mi sta vicino mi aiutate sono in cura con psicologo il neurologo faccio la cura ma nulla appena mi vengono sto male

  3. mario zarini ha detto:

    È molto incoraggiante quello che dice, parlo per me, ho fatto visita cardiaca eco cuore, analisi cliniche. Prima di andare a dormire prendo 5 gocce di revotril 2.5 poi la notte verso le 3/4 incominciano questi battiti sfalsati.

  4. Daniela ha detto:

    Salve,sono unz donna di 40 anni e da circa 14 anni che soffro di ansia e attacchi di panico con e senza agorafobia. Con l’esordio dell’ansia ho iniziato a soffrire di tachicardia…dopo controlli mi è stato detto di non avere nulla al cuore, ma riconducibile allo stato ansioso(ipocondriaco), ma visto che avevo tachicardia sinusale che mi limitava in tutto il cardiologo mi ha prescritto un betabloccante. Prendevo daparox per l’ansia e congescor 1.25 per la tachicardia.
    Per 5 anni poi sono riuscita a non prendere più nulla, scalando le dosi e restando completamente “pulita” da farmaci, sono rimasta incinta, ho allattato e tutto nella normalità.
    Dopo eventi molto stressanti mi si sono ripresentati tutti i sintomi, inizialmente cercando di riuscire a farcela da sola poi purtroppo ho dovuto riprendere i farmaci sia x l’ansia che per la tachicardia sostituita però dall’atenololo 50mg diviso in 4.
    Faccio cmq sempre controlli su controlli, soprattutto cardiaci perché la mia ipocondria mi fa pensare al datto che il cuore abbia qualcosa che non va, nonostante i ripetuti accertamenti che dimostrano il contrario. Ultimamente però stanno peggiorando i sintomi, ho tachicardia e palpitazioni anche e soprattutto la notte e spesso mi sveglio con forte tachicardia e cardiopalmo e non riesco a respirare. La cosa mi preoccupa notevolmente io abbia eseguito un holter cardiaco delle 48 ore non più di 2 mesi fa con diagnosi di coatante frequenza media di 85 battiti, battiti minimi 60 e massimi 150…ma che non c’era niente di anomalo eccetto in 48 ore 6 extrasistole…ma cmq in quelle 48 ore non avevo avuto sintomi strani al cuore invece di solito dicono che conviene fare l’esame durante i sintomi.
    La preoccupazione è sempre quella che la situazione peggiori…mi controllo i battiti continuamente non so più che fare. Mi potrebbe dare un consiglio su come affrontare la situazione visto che non ne posso più??? Questa tachicardia mi limita in tutto…non riesco a vivere come gli altri…bon posso fare una leggera passeggiata che già i battiti arrivano alle stelle figuriamoci le scale…i battiti sono alti anche durante la notte…soffro anche di esofagite da reflusso con incontinenza del cardias quindi dopo i pasti la tachicardia si accentua.
    Aspetto con “ansia” una risposta.
    Saluti

    • ernesta-zanotti ha detto:

      gentile daniela
      le risponderò come faccio in altre situazioni:
      dare consigli pratici in un blog diventa complesso…sono difficili da spiegare in poche parole…soprattutto se non conosco il singolo caso…ogni persona andrebbe trattata nel particolare…gli articoli però ne parlano qua e la…continui a leggere…
      se desidera in caso può accedere alla consulenza telefonica..altro non posso fare a distanza (oltre agli articoli)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *