Attacchi di panico e sintomi quali Vista annebbiata, Gambe deboli, Tremore e Formicolio

Vista annebbiata

attacchi di panico e vista annebbiataIn genere può capitare di avere la vista annebbiata quando si sposta la vista da un oggetto lontano ad uno vicino ed il tempo di messa a fuoco è rallentato (dall’età o da altri fattori temporanei).

La vista offuscata può essere causata spesso anche dalla stanchezza o dalla perdita di elasticità dei muscoli dell’occhio con l’età. Anche se l’ansia può frequentemente causare episodi di vista annebbiata, è importante consultare un medico per un check up agli occhi. Per esempio, se la vista annebbiata associata a infiammazione, potrebbe essere congiuntivite ed è necessario prendersene cura.

Durante un attacchi di panico può capitare che le pupille degli occhi si dilatino rapidamente, e questo può causare l’annebbiamento della vista pur non avendo spostato lo sguardo da un punto lontano ad uno vicino, a prescindere da altri fattori fisici.

Gambe deboli

L’ansia procura una sensazione di gambe deboli o “molli”. Quando sei molto ansioso, nel tuo corpo viene rilasciata adrenalina. Questa può rendere le persone sensibili deboli a livello di muscolatura – specialmente nei muscoli delle gambe perché sono quelli che sostengono il corpo. Spesso senti dire alle persone che quando si devono alzare e parlare, sentono le gambe molli e temono che potrebbero cadere a terra. È importante sottolineare, tuttavia, che la sensazione di tensione che potresti sentire alle gambe non è un segnale del fatto che le tue gambe sono più deboli – non lo sono. Al contrario, le tue gambe sono in preparazione al movimento, quindi non temere che ti lascino cadere.

attacco di panico e sensazione di gambe deboliSe sei fuori a camminare e avverti questa sensazione, continua a camminare; se stai aspettando in fila, restaci. Non c’è alcun bisogno di trovare un posto in cui sederti, e farlo rafforzerebbe la tua ansia in relazione alle gambe deboli. Se ti alleni a continuare a fare quello che stavi facendo, imparerai presto che la sensazione di gambe molli è un’illusione e che le tue gambe sono forti e più che capaci di supportare il tuo corpo. Più sfidi le sensazioni ansiose in questo modo e più velocemente la sensazione sparirà. Molti sintomi dell’ansia vengono peggiorati dai pensieri ansiosi relativi alle sensazioni. Per esempio, se senti che le gambe si indeboliscono, potresti saltare a conclusioni affrettate quali:

“Avere le gambe deboli significa cadere – e ciò vuol dire che devo essere in procinto di svenire!

Quando ragioni in questo modo, l’ansia può allora ingannarti e farti sentire debole, creando di conseguenza un ciclo ancora più grande di ansia. La risposta, come ormai ben saprai, giace prima nell’accettazione della sensazione con un “E allora?/Chi se ne frega e poi nel lasciarla essere. Permetti alle tue gambe di tremare dato che le aiuta a scaricare l’energia nervosa che senti più rapidamente.

Tremori

attacchi di panico e gambe deboliÈ molto comune per il corpo tremare o che tu senta leggeri tremori nelle gambe e nelle braccia in seguito ad un eccesso d’ansia ed attacco di panico. Dato che nel tuo organismo è presente una grande quantità di ormoni dello stress, non aspettarti di sentirti calmo così presto. Ci vorranno almeno venti o trenta minuti buoni perchè tu cominci a sentirti di nuovo normale mentre il tuo corpo si libera di tutti gli ormoni dello stress che sono stati attivati.

Questo è un buon momento per concederti di tremare. Molti di noi hanno l’errato preconcetto che tremare significhi che l’ansia stia peggiorando. Diversamente da quello che pensa la maggior parte delle persone, il tremore è in realtà un segno del fatto che il tuo corpo sta rilasciando l’ansia. Il tremore si verifica nel momento in cui l’istinto di combattimento o fuga si sta esaurendo, e non il contrario! Dobbiamo capire che tremare è una cosa positiva. Quando ci autorizziamo a esprimere l’energia nervosa attraverso il tremore, la scarichiamo molto più velocemente.

attacchi di panico e tremoriTremare è il modo che Madre Natura ti offre per rilassarti. In natura, quando un animale come la gazzella ha appena evitato un attacco, tremerà intensamente per diversi minuti e poi tornerà a brucare erba come se non fosse successo nulla. Questo tremore permette il riassorbimento degli ormoni dello stress rilasciati durante l’attacco. Gli animali non hanno bisogno di settimane di terapia; a loro occorre solo una bella tremarella per riadattarsi alla vita.

Ma noi non siamo animali selvaggi, e la nostra cultura non vede di buon occhio un tremare ansioso. Il tremore è visto come un segno di debolezza, quindi lo sopprimiamo. Per cui, ci irrigidiamo e ci manteniamo in uno stato di resistenza. Non solo dovresti consentire al tuo corpo di tremare, ma se vuoi scaricare il sentimento ansioso ancora più velocemente, allora incoraggia il tremore. Amplificalo.

Se sei seduto, batti il piede e fai saltellare le ginocchia più di quanto faresti normalmente. Se sei solo, alzati e lasciati tremare con tutto il corpo. Trema con le mani e le braccia. Fai tremare entrambe le gambe, e poi saltella sulla punta dei piedi come un velocista prima di una gara. Tremare aiuta a scaricare l’energia nervosa più velocemente, per poi consentire al tuo corpo di riposare.

Sensazioni di formicolio

Quando comincia un attacco di panico, le persone spesso sentono una sensazione di formicolio nel corpo. Il termine medico per indicare questo fenomeno è parestesia. Più generalmente conosciuto come sensazione di aghi e punture, è una sensazione di pizzicorio, formicolio, o insensibilità della pelle, e non ha alcun apparente effetto fisico a lungo termine. La parestesia è sentita più comunemente nelle mani, nelle braccia, nella bocca e nei piedi. Non allarmarti – è perfettamente naturale vivere questo fenomeno, quando è relazionato ad alti livelli di ansia. Una volta che il tuo livello di ansia si sarà abbassato, questa sensazione passerà.

Se vuoi un aiuto addizionale per velocizzare i tuoi progressi, puoi leggere Come velocizzare la guarigione dall’ansia e dagli attacchi di panico.

Potrebbero interessarti anche...

48 risposte

  1. Giovanni ha detto:

    leggendo leggendo mi e’ passata l’ansia..forse perche’ e’ descritto in modo corretto e rassicurante..

  2. Angelo ha detto:

    Complimenti per la descrizione pensavo di aver altri grossi disturbi invece tutto si rispecchia con la mia situazione. Grazie!

  3. Raffaele ha detto:

    Più che confortante … Grazie Dottoressa

  4. calo ha detto:

    leggendo questo articolo mi ha dato molta sicurezza e che i sintomi sono solo energie nervose ,
    mai fermarsi,
    grazie tante

  5. LUIGI ha detto:

    soffro di ansia con attacchi di panico, sudate, polpacci e cosce indolensiti tutto dovuto alla paura che mi accada qualcosa solo perchè ho la pressione arteriosa un po’ alta ma controllta da farmaci ….sul mio corpo sento di tutto…paura di infarto ictus etc etc… nelle mie ricerche mi sono imbattuato nel suo sito ..debbo dirle la verita ‘è stato meglio di Alprazolam gocce .. mi ha dato una sensazione di star meglio… Dr.ssa volevo ringraziarla . LUIGI

  6. Claudia ha detto:

    Leggendo questo articolo mi ci sono ritrovata in tutto. Soffro di ansia e attacchi di panico da un anno provo a controllarmi anche se avvolte è un po difficile. Mi sento meglio. Grazie dottoressa!

  7. Elia ha detto:

    Buonasera, articolo interessante e rassicurante. Volevo sapere se è normale avvertire durante un attacco di panico anche ronzii, testa compressa, collo rigido e difficoltà a deglutire e respirare. Ho tanti di quei sintomi che spesso dubito della diagnosi. Grazie

  8. Michela ha detto:

    Salve anch’io soffro di ansia e attacchi di panico e nonostante io mi9 curi con psicofarmaci non riescono a sentirmi meglio ho sempre paura che un ictus o un infarto mi colga all’improvviso se qualcuno vuole parlarne io ne parlerei volentieri potrebbe aiutarmi e aiutarvi grazie

  9. Romina Ceccarini ha detto:

    Soffro da 1 anno di attacchi di panico e ansia ma ancora non ho trovato la cura giusta prendo 10 gocce di xanax mattina e pomeriggio ma non trovo sollievo .ora ho iniziato la cura con i fiori d i bach ora stiamo a vedere. A ho preso anche vitamine 7 mesi sametil ma sono sempre all’ inizio.mi ci alzò la mattina con l ansia e me la trasporto quasi tutto il giorno .vorrei un consiglio

  10. Delfina ha detto:

    Grazie d.ssa, leggere i suoi articoli allevia un po’ la mia ansia. Faccio psicoterapia da molti anni, ma ancora rimangono i problemi e mo chiedo come mai.

  11. loredana ha detto:

    buongiorno…i miei sintomi sono testa strana come se dovessi svenire..polpacci che pulsano e gambe stanche nausea ..dura più giorni ..poi può sparire anche x 15 giorni …prendo 8 gocce di xanas …

  12. Giuseppe ha detto:

    Salve dottoressa e grazie per le belle spiegazioni. A me nei giorni scorsi e anche oggi sono successe tutte le cose che ha elencato lei, quando ero in attesa di prendere i bambini all’uscita della scuola. Tremolio alle gambe, accelerazione dei battiti, senso di mancamento,vista leggermente offuscata. Dato che c’era anche mia moglie ho preferito tornare ad aspettare in macchina. Nei giorni scorsi ero da solo e ho dovuto stringere i denti e resistere fino alla loto uscita. È davvero deprimente come un momento bello, come quello dell’uscita da scuola dei figli, possa trasformarsi in qualcosa di angoscioso. Cercherò di seguire i suoi consigli. Buona giornata.

  13. Anna ha detto:

    Buonasera, sono una donna di 60anni,sono una assidua camminatrice. Da qualche giorno mentre cammino mi tremano le gambe dal polpaccio in giù. Una stanchezza esagerata,ed un malessere generale. Sono abbastanza stressata. Dormo poco,e sono iperattiva. Anche se alla fine concludo poco. Cosa può essere? Sono preoccupata. Ho donato sangue e plasma tre mesi fa. A parte il colesterolo a 241 ,che ora prendo là pastiglia,perché malgrado la dieta ,ed i12km non si abbassava.gli altri esami sono perfetti.
    Grazie

    • ernesta-zanotti ha detto:

      forse fa troppo? ci pensi,,provi anche a rilassarsi magari con un training autogeno, letture etcc..può prendere integratori chiedendo ad una valida erboristeria o parafarmacia/farmacia. può essere un periodo di tress psicofisico..anche gli ormoni possono influire per questo, se non passasse, vada dal medico per gli esami epatici e ormonali.

  14. Claudia ha detto:

    Salve, ho da poco avuto un attacco di panico e mi sto rilassando con la respirazione ed una camomilla. Casualmente mi sono imbattuta nel suo articolo e devo dire che lo trovo molto rassicurante. Adesso sto tremando e lascio fare, come ha consigliato lei. Mi sento già molto meglio infatti. Grazie ancora.

  15. Franco ha detto:

    Salvato nei preferiti… ogni tanto merita una rilettura per rinfrescarsi la memoria… A volte la vita colpisce duro e ci lasciamo spaventare ma vale la pena vivere a metà? Non credo… la miglior terapia sta dentro noi stessi e si chiama coraggio… Grande Dottoressa!

  16. alessandro ha detto:

    salve soffro di ansia cronica ho fatto tutti gli esami possibili per escludere problemi organici, è possibile che a volte sento gambe fredde polpacci e piedi può essere anche questo ansia?

    • Silvia ha detto:

      Anche a me succede cosi!passo da mani e piedi freddi a punture di spillo ,indolenzimento degli arti e offuscamento ero della vista…non escludendo la tachicardia!é da circa una settimana che mi sento così!sono uno di quei soggetti che a seconda del periodo che sta attraversando fa più o meno caso a tutte le sensazioni del corpo!adesso sto passando per un periodo delicato della mia vita,tengo duro e poi crollo quando tutto é finito ed ecco che divento una specie di straccio X giorni interi!al momento ho solo indolenzimento degli arti e una vista come stanca,come se sentissi qualcuno che mi fa pressione sugli occhi!cerco di non pensare…

    • ernesta-zanotti ha detto:

      può essere la circolazione che porta a questa sensazione . l ansia può portare ad uno squilibrio della circolazione ma momentaneo e circoscritto all attacco d ansia. non sono però medico e non posso conoscere altre cause clinico biologiche del sintomo da lei riportato. se ha fatto tutti gli esami starei tranquilla e farei piu movimento

  17. Rosy ha detto:

    I miei sintomi principali e che mi creano disagio sociale sono l instabilità, le vertigini, le gambe molli che sembrano stiano per cedere e farmi cadere. Sintomi che si manifestano maggiormente quando devo camminare tanto e negli spazi aperti. La sua descrizione mi ha un po’ tranquillizzato. Ma mi chiedo se è possibile guarire o se devo rassegnarmi a questi malesseri che mi fanno stare veramente male. Grazie

  18. Raffaella longobardi ha detto:

    Salve dottore
    soffro da 16 anni di attacchi di panico…adesso ho 39 anni..
    Ma ultimamente mi succede che si offusca la vista è vedo poco…
    Possibile che sia legato ad un fatto di ansia.?
    Adesso ho paura di leggere…o di guardare la tv.

  19. Serena ha detto:

    Buonasera io ho problemi a stare in piedi ferma per troppo tempo , sento come se le gambe fossero pesanti e mi fa male la pianta dei piedi come posso superare questa paura? Ho passato tre mesi con mal di schiena lombardo che mi prendeva entrambe le gambe e purtroppo nn riuscivo più a camminare come avevo sempre fatto…grazie alla fisioterapia cammino sciolta ma e rimasta la paura dello stare in piedi ferma…qualche consiglio?

  20. Andrea ha detto:

    salve dott.ssa volevo chiederele una cosa, ho avuto nel 2014 episodi di attacchi d’ansia e panico e poi per un periodo ansia anticipatoria (dovuta ai precedenti attacchi, uno avvenuto in autostrada tra l’altro) poi dal 2015 ad oggi non ho mai più avuto attacchi (solo nel 2017 una settimana di ansia senza panico, poi passato da solo quel periodo). Dal primo gennaio 2020, che ho avuto una mattina un attacco d’ansia, dovuto al fatto che la sera prima avevo fatto un’abbuffata alcolica e di cibo, l’ho superato ricordandomi i “trucchi” che usavo nel 2014 quando mi venivano, respirando lentamente, bevendo tanta acqua, camminando e cambiando pensieri. Tuttavia ad oggi dopo circa 15 giorni alterno giorni che sto bene e giorni tipo oggi che ho ansia, anche se non ho pensieri o paure. Volevo sottolineare però (e penso sia la causa, ma spero Lei mi possa dare una risposta) è che per tutto il mese di dicembre, soprattutto durante le feste ho abusato di alcol, se prima bevevo nei weekend, da metà dicembre bevevo molto tutti i giorni, dal primo attacco d’ansia del primo gennaio ho smesso di bere di colpo (anche per perdere quei chiletti di troppo delle feste), può essere che sia in uno stato ansioso e teso (quasi che mi vengano attacchi di panico ogni giorno, ma poi mi rimane solo ansia estrema) dovuti al fatto che ho smesso di bere di colpo? Se dipendesse da questo quanto tempo ci vorrebbe per “disintossicarmi” e ritornare nella norma? Mi scuso della lungaggine..grazie anticipatamente. Cordiali saluti

    • ernesta-zanotti ha detto:

      si può essere anche nel senso di gastrite-infiammazione gastrointestinale che spesso danno sintomi simili all’ansia….ma è piu una questione medica
      e poi c’è la preoccupazione di tutto ciò..questo può creare tensione
      non ho idea di quanto ci voglia per disintossicarsi .bisognerebbe chiedere ad un medico.

      • Andrea ha detto:

        Buon giorno Dott.ssa la ringrazio della Sua cortese risposta, ad oggi 3 febbraio posso dirLe che da quando Le ho scritto, sto molto meglio, penso di soffrirne occasionalmente di attacchi d’ansia e quando ho periodi più tranquilli sto molto bene. Anche secondo me c’è un collegamento alla mia ansia/attacchi ansiosi e lo stomaco in quanto ripensando ai precedenti attacchi di panico che mi erano venuti anni fa ricordo bene che mi capitavano al mattino dopo aver abusato di alcol e di aver mangiato troppo, probabilmente (leggendo in internet) può essere sollecitato il nervo vago che provoca sintomi simili a stati ansiosi (sudorazione, palpitazioni, ansia ecc). Ad ogni modo starò più attento in futuro. la ringrazio ancora.

  21. Gianni ha detto:

    Salve dott.ssa
    Volevo chiedere se l’affuscamento della vista all’occhio dx tremore alla palpebra in concomitanza con un rialzo pressorio, puo essere sovuro a forte ansia.
    Grazie

  22. Marco ha detto:

    Salve dott.ssa
    É normale che io durante un attacco di panico il formicolio lo ho in testa ?

  23. GIOVANNI ha detto:

    “lasciarla essere”

    Che grande insegnamento dottoressa ! Grazie per la sua saggezza e competenza. Articolo illuminante..

  24. Giovanni ha detto:

    “non credere alle sensazioni create dall’ansia”

    Stupendo Grazie

  25. Nicoletta ha detto:

    Grazie Dottoressa ho letto il suo articolo in una giornata in cui l’ansia si è manifestata in maniera molto forte …con le sue indicazioni sono riuscita a tranquillizzarmi un po’ …. sicuramente la seguirò ancora.

  26. Rosi ha detto:

    Da quattro giorni la mia ansia è esplosa più forte ,è come un angoscia che mi prende dal mattino ,la bocca e le gambe mi tremano e mi sento anche depressa , mi sembra di impazzire tutto questo tormento penso sia dovuto anche dagli acufeni che ho da ormai 10 mesi , e per completare l’opera, ho anche insonnia per colpa degli acufeni .

    • ernesta-zanotti ha detto:

      caspita che brutta situazione! immagino sia molto difficile gestire il tutto e sicuramente influenza lo stato d’ansia..chiedi aiuto al medico per dormire perchè è importante..poi usa la meditazione o il training autogeno ..potrebbero aiutarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *