Una testimonianza di quanto sia importante accettare la presenza dell’ansia per liberarsi dagli attacchi di panico

Potrebbero interessarti anche...

9 Risposte

  1. Gavino ha detto:

    Io ho fatto tanta psicoterapia e quindi sono diventato un maestro nell’ansia. L’esposizione a volte mi fa paura ma è il passo successivo per stare in tutte le sensazioni e pensieri orrendi…ma è la strada giusta. Bellissimo racconto da mettere in atto.un saluto

  2. Kevin ha detto:

    Salve Dottoressa.Volevo inanzitutto che i suoi articoli aiutano molto.Volevo chiedere cosa bisogna fare quando ti assale quella sensazione brutta di stanchezza e nausea che un pochino spaventa quando si è in giro. Un piccolo suggerimento. …la ringrazio infinitamente.

    • ernesta-zanotti ha detto:

      gentile lettore
      mi dispiace ma in questo blog fornisco risposte rapide e generiche..non cosi complesse come quella che merita….se vuole approfondire la sua situazione la invito a scrivermi in privato e dio le manderò gli estremi per accedere al servizio di consulenza telefonica.

  3. Kevin ha detto:

    Grazie mille …un saluto

  4. Federico ha detto:

    Buonasera dottoressa. Innanzitutto voglio farle i complimenti per i suoi articoli sempre molto chiari e pratici. Io faccio terapia da 5 anni però ancora non accetto l ansia (in particolar modo mi spaventano le palpitazioni e i pensieri catastrofici). Il punto è che la mia terapeuta non mi ha mai detto di accettare l’ansia ma “combatterla” con il pensiero razionale, cioè, ogni volta che mi vengono pensieri catastrofici prendere carta e penna e scriverli e poi a mente lucida rispondere a tutti i dubbi in maniera razionale e equilibrata. Il problema è che i pensieri si affollano in continuazione e il pensiero razionale non mi tranquillizza. Scusi se mi sono dilungato così ma era per dovere di cronaca. La mia domanda è, secondo lei, può essere utile continuare con il pensiero razionale oppure è meglio accettare e arrendersi alle sensazioni e pensieri ansiosi?

  5. Elena ha detto:

    Buonasera Dottoressa,
    Cosa devo fare per avere un suo consulto telefonico?
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *